giovedì 18 febbraio 2010

Morgan - La Sera

Ecco quello che a Sanremo non ascolteremo mai (se mai ascoltassimo qualcosa di Sanremo). Credo che comunque sarebbe stata fatta fuori la sera (la prima intendo). Pezzo, assolutamente fuori! E ora non fatemi la facile battutina del genere: ma che s'era fumato? ;)

11 commenti:

Joyello ha detto...

a me piace tantissimo. Snob e boriosissimo, certo... però è stupendo.
Meno male che l'hanno eliminato: dal vivo Castoldi l'avrebbe massacrata, come solo lui sa fare

Joyello ha detto...

ah, dimenticavo:
Ma che s'era fumato?
ommeglio:
Ma che sera fumato?

vinz ha detto...

ah jo leggo ora che ti piace...io la torvo orrenda, un bluff, una palla.
Con la scusa di fare l' artista vero e sperimentale copre la verita: che non e' capace a scrivere.
sembra generata dal computer assemblando spezzoni di pezzi anni '60.

Joyello ha detto...

Sisì, a me piace proprio. E' il primo brano di Morgan (Bluvertigo esclusi) che mi piace. Finora le sue canzoni le trovavo stucchevoli proprio perché mirando al pop, fallivano.
Stavolta, invece, è stucchevole nelle intenzioni e riesce ad apparire concreta (anche nel senso che intendi tu di copia-incolla). :)

vinz ha detto...

visto che stavolta io e jo siamo agli antilopi, birdantony dicci: tu come la trovi?

birdantony ha detto...

ah, io la trovo estrememente pretenziosa esattamente come è lui. non sa scrivere (1 punto per vinz), ma il risultato è comunque delizioso: un pastiche (con una sola 'c') di pomposa decadenza (1 punto anche a j.lo)!
;)

Anonimo ha detto...

mah!!!!
a me sembra un bel copia e incolla, anche da un capossela più recente (affondamento del chinastic?!?!), con echi lontani di tenco e bindi...
siamo alla colla (sniffata).

Anonimo ha detto...

una palla tremenda di un ex appartenente al mondo della musica (ora è un presentatore/presenzialista e nulla più). i più lo ricorderanno per essersi trombato asia aregento e nulla più, amen.

Joyello ha detto...

Boh, io l'ascolto in continuazione da stamattina. Mi piace proprio. Mi piace la figura che fa il theremin, che a un certo punto controcanta con l'oboe mentre l'orchestra impianta il tema. Credo che Morgan volesse fare la sua "il nostro concerto". Non la trovo affatto randomica. casomai un po' eccessiva nei cambi di registro... Ma Morgan puntava al premio dell'orchestra (o a quello della cirtica) e ha fatto questa cosa.
Più che altro bisogna vedere se sarà in grado di tener testa a cotanta ridondanza. Faccio fatica ad immaginarla dal vivo con la band, per dire... E soprattutto, spero che non finisca in un disco di cover (tipo "Italian songbook vol.2)

anto ha detto...

porca puzzola, c'è più neanche questo! O_o

Marco (Cannibal Kid) ha detto...

devo ancora sentirla per bene. sicuramente è un pezzo originale, sicuramente sarebbe uscita la prima sera.
sicuramente a qualcuno tra il pubblico dell'ariston sarebbe saltata in aria la testa chiedendosi "ma il ritornello dove sta?"