venerdì 19 marzo 2010

Le scarpe di Imelda e il sesso degli Angeli

La cara e attenta SigurRos82 ha subito notato qui sulla destra la posa soave della 'farfalla di ferro' delle Filippine e mi chiede di spendere due parole sull'album che la strana coppia David Byrne e Fatboy Slim (+ una schiera smisurata di voci ospiti femminili, talmente smisurata che tutte insieme riuscirebbero ad indossare almeno 1/100 delle 3000 paia di scarpe che leggendariamente si dice abbia la Marcos occupando un'intero attico a Manila) le ha dedicato. Il disco narra dell'ascesa e poi della caduta di questa donna dalla vita fiabesca e dalla dubbia moralità e lo fa in modo decisamente interessante, sebbene il connubio finisca alla lunga per stancare un pò chi come me non è un grande appassionato di musical (detto con un eufemismo). Si, perchè in fondo Byrne e Fatboy Slim producono un musical perfetto per gli anni zero: classicismo e ritmica vintage. Dunque per me la parte migliore dell'operazione rimane il susseguirsi delle voci ospiti che ricordo nell'ordine sono: Florence (senza la macchina :D), Candie Payne, St. Vincent, Tori Amos, Martha Wainwright, Nellie McKay, Cindy Lauper, Allison Moorer, Charmaine Clamor, Roisin Murphy, Camille, Theresa Anderson, Sharon Jones, Alice Russell, Kate Pierson (dei B-52), Sia, Santigold, Nicole Atkins, Nathalie Merchant e My Brightest Diamond.
Di tutt'altra sostanza è invece la riedizione (riveduta e corretta) di un classicissimo ormai introvabile e cioè 'A Book Of Song For Anne Marie' di Baby Dee (che è magicamente apparso sopra la Marcos qui a destra). Dee in questo caso si divincola dalle sapienti mani produttive di David Tibet e Bonnie 'Prince' Billy e si affida a Maxim Moston (primo violino dei Johnsons di Antony) che asciuga e scarnifica lasciando solo voce e pianoforte. Il risultato è pura poesia, melodia, magia.. E' Dee che si rivolge ad Anne Marie (la bambina che era prima che la malattia genetica si manifestasse con l'età dello sviluppo) e lo fa in modo che potrei definire con mille aggettivi riassumibili da uno unico: commovente.

15 commenti:

Lucien ha detto...

Grazie della segnalazione: aspettavo il disco della strana coppia.
Spero che Byrne riscatti la prova opaca dell'ultimo disco con Brian Eno, di cui non ricordo neanche più titolo.

birdantony ha detto...

mah, lucien che dirti? non credo ci questo gran riscatto.. :)

Joyello ha detto...

credo che "salterò" baby dee... "asciuga e scarnifica lasciando solo voce e pianoforte"... I can't hel myself! :-)

Maurizio Pratelli ha detto...

una bella sfilata vocale!

mara ha detto...

...sono ancora triste per le date che baby dee avrebbe dovuto fare lo scorso week-end ma cancellate all'ultimo per motivi di salute...uff!:(
per quanto riguarda la ri-edizione di "A Book of Songs for Anne Marie" che vede il contributo di Moston, concordo anche io con l'aggettivo "commovente":)

SigurRos82 ha detto...

Oh, grazie mittticcco! :)

L'attitudine da musical degli anni 2000 è a tratti un po' magniloquente, vero (la durata mi pare già di per sè importante). L'ho trovato un po' stucchevole nella seconda parte, troppi beat simil dance per i miei gusti, meglio le pop-songs della prima metà ;)

Ad ogni modo è uno di quei dischi che, oggi come oggi, dubito che riascolterò. E' sempre più questione di priorità, quindi credo che proseguirò per la mia strada senza troppe paturnie ;)

Lucien, il precedente Eno/Byrne mi ha lasciato una sensazione ambivalente...

birdantony ha detto...

@sr82: concordo!
@mara: concordo!
@joyello: non concordo! :) cioè ti perdi davvero qualcosa e forse io sono stato troppo estremo.. dai c'è l'arpa, qualche fiato e naturalmente gli archi.. non solo e sempre voce e piano! :P

Francesco ha detto...

Scusa Bird ma chi è Baby Dee? Perdonate l'ignoranza

birdantony ha detto...

mara, i concerti di dee sono stati spostati il 20 maggio a torino e il 21 a bolgona, spero potrai recuperare. e per francesco chi è dee? allora tanto per farla breve, diciamo che potrebbe essere considerata l'altra parte di antony (magari quella maschile, anche se così mischiamo ulteriormente i generi, sebbene come direbbe la littizzetto dee sia provvista sia del walter che della iolanda). ha suonato l'arpa su 'antony & the johnsons' (il primo omonimo album) e poi ha fatto una serie di dischi solisti notevoli (sempre nella cerchia di david tibet).

baby dee - idumea (live)
http://www.youtube.com/watch?v=0XOz9CtFy0s

borguez ha detto...

commosso anche il mio ringraziamento per il disco di Baby Dee. sono lieto di condividere questa ammirazione per un personaggio ancora sconosciuto ai più.
e se davvero mi confermi che la data bolognese è stata posticipata mi riempi di gioia.
grazie
a presto
borguez

Francesco ha detto...

Incredibilmente esauriente come sempre ;)
Grazie Bird

mara ha detto...

Oh, finalmente un'ottima notizia, ormai temevo di dover metterci una croce sopra e vederla con Tibet come al solito. Grazie Alex!:) attenderò pazientemente ancora questi due mesi.

birdantony ha detto...

@borguez: e io contraccambio il ringraziamento per michael gira :)
stamane ho preso anche MGMT e sam amidon (http://rapidshare.com/files/366071978/con320.rar e http://rapidshare.com/files/366060916/ISTS.zip) i primi più per curiosità, il secondo per le collaborazioni valgir, il principe e nico muhly oltrechè per il fatto che lui è bravissimo, ma non ho ancora ascoltato nulla. ti/vi farò sapere!

magar ha detto...

Bellissimo disco quello di Baby Dee.
....remember Nico ?

SigurRos82 ha detto...

Yesss, quello di Sam Amidon! Mi leggi nel pensiero, vero? Confessa :D

E cross-ringrazio anch'io qui per Michael Gira, lo stavo sentendo giusto ieri sera ;) Sono dei demo dell'album in uscita se non ho capito male...?