mercoledì 24 marzo 2010

Vedo i segni, questo è un disco che rimarrà..

Probabilmente il primo album del 2010 davvero imprescindibile dal mio punto di vista..

Sam Amidon - I See The Sign


Ci sono dischi che in qualche modo hanno segnato i tempi, ridisegnando in qualche modo il percorso della musica popolare 'colta' e penso ad esempio a cosa è stato 'I see a darkness' del Principe nei '90 o a 'A river ain't.." di Smog aka Callahan negli anni zero. Innovazione seppur nei solchi di una tradizione consolidata attraverso la sensibilità di scrittura che solo grandi artisti sanno produrre. In questo senso il nuovo lavoro del caro Samuel Tear (Samamidon per gli amici, anche se ora ha separato in due parole distinte il moniker) non si discosta poi molto per concetto ed impatto ai due album capisaldo del folk moderno di cui sopra. Anzi ne possiede direi tutta la forza estraniante, nel senso che possiede la capacità di farti calare nel suo universo oscurando immediatamente qualsiasi cosa si faccia e qualsiasi luogo in cui ci si trovi gia con le prime note che cominciano a suonarci negli auricolari. E' un album di forma e sostanza in cui il folk tradizionale degli Appalachi (marchio di fabbrica del Sam) si è ormai evoluto in qualcosa di molto più complesso con venature di blues e pop di indole cameristico. Il rigore stilistico che Bonnie 'Prince' Billy aveva impresso con la coproduzione del pur bellissimo precedente 'All is well' è qui accantonato per la ricerca di soluzioni musicali di transito verso la scoperta di un genere folk rinnovato ed aggiornato ai tempi di oggi. In questo la sontuosa produzione del sempre grande Valgeir Sigurdsson ed il consistente apporto musicale e vocale di Thomas Bartlett (Doveman) e Beth Orton risultano condizione necessaria, ma non sufficiente. Per rendere 'I see the sign' la pietra miliare che credo diventerà nel tempo non mi sottovalutate il talento per la scrittura dello stesso Amidon e gli arrangiamenti del solito Nico Muhly. Laddove in 'All is well' questi ultimi erano solo 'ambientali' in un certo senso, cioè vagamente accennati sullo sfondo qui hanno un'importanza a mio modo di vedere fondamentale. Flauti traversi, violini, sax tenori, violoncelli, riescono quasi sempre a prendere la scena allo stesso livello delle vocalità lunari di Amidon e della Orton e ricordano da molto vicino il lavoro che lo stesso Muhly ha fatto in 'The Crying Light' di Antony: floreali, ma non barocchi. Insomma perdonatemi la verbosità che di solito sono più sintetico, ma questo disco mi infervora. Indi per cui il mio voto è immarcescibilmente 10!

19 commenti:

Marco (Cannibal Kid) ha detto...

non lo conosco, ma il tuo 10 mi ha incuriosito decisamente.
spero di riuscire a sentirlo nel weekend o appena ho tempo..

SigurRos82 ha detto...

Mi stufo a ripeterlo, da un po' di tempo a questa parte ma...

...non posso che concordare ;)

Il limite del disco precedente stava, anche a mio modo di vedere, nella grana quasi ambient delle atmosfere, che alla lunga stancava e rendeva i brani un po' monocordi nel loro simil immobilismo. Questo album invece ha la possibilità di prendere il volo, ne ha tutte le risorse, come hai ben notato tu ;)

Uh, e grazie anche per Il Principe qui a fianco...dehheheheheheh :)

Anonimo ha detto...

sono usciti "Rufus Wainwright-All Days Are Nights: Songs For Lulu"

e

"Bonnie Prince Billy – The Wonder Show of the World"

ci farai un post?

CheRotto ha detto...

grazie...la curiosità è troppa, poi ti dirò...nel frattempo ti giro un link: http://musicalcoma.vlsweb.net.br/?p=309
saluti

SigurRos82 ha detto...

Ahem, ma cos'è quel bel sito, Cherotto??? Uhm, slurp! Ringrazio assai anch'io ;)

OT gossip: Bill Callahan è davvero l'ex di Joanna e di Cat Power?? Non lo sapevo...

CheRotto ha detto...

cara SR82 ho trovato il sito su bolachas, nell'elenco dei blogroll...ma non era Devendra il fidanzato di Cat Power? ;-) ah, un'ultima cosa: nel sito che ho passato prima c'è anche l'ultimo delle CocoRosie...

mara ha detto...

già...già...d'accordissimo su tutto, i suoi lavori precedenti mi sono piaciuti molto, ma questo album mi ha sorpreso...a manetta anche sul mio iPod da due giorni...ed ora parto con le cocorosie...ahhh :)

birdantony ha detto...

grazie per la segnalazione GK!!! sapevo che doveva uscire questo live, ma nemmeno io conoscevo il sito che ho subito aggiunto alla lista delle letture interessate :) poi sul Principe che dire ad anonimo e a SR82? lui c'è sempre, è una roccia affidabile. che la vita ti vada bene o male sai che comunque la gioia di un suo nuovo disco almeno un paio di volte l'anno la puoi vivere. ora questo pur non ai livelli di 'The letting go' o 'I see a darkness' si posiziona comunque ai piani alti della sua discografia, per ragioni diverse mi ricorda 'Master and everyone' e 'Superwolf' e sono anche contento che abbia un pò mollato il country-revival per tornare ad atmosfere più 'bonniane' :D

birdantony ha detto...

p.s.: devendra stava con una delle cocorosie! e se posso, avendo visto la copertina sempre più lesbo-oriented del loro nuovo (è in lista d'attesa x l'ascolto anche da me) non mi meraviglia il fatto che dopo la rottura il buon devendra abbia girato per mesi vestito da donna! :D :D :D

Anonimo ha detto...

lo stavo ascoltando già da l'altroieri, mentre il suo primo mi avevaun po' annoiato, questo lo trovo con più ritmo e più accattivante.
consiglio vivamente anche l'ultimo di Sylvain Chauvau, per chi ama in maniera incondizionata l'inarrivabile DAVID SYLVIAN.
Bello anche BPB, forse un tantinolungo per i suoi standards
HELP!

CheRotto ha detto...

terribili le copertine delle CocoRosie! molto meglio loro dal vivo ;-) le ho viste lo scorso anno e mi hanno ipnotizzato...

SigurRos82 ha detto...

Gossip mode on:

Devendra dopo la Cocorosie si è messo con Natalie Portman aka Padme in Star Wars (non so se la cosa duri tuttora) ;)

Gossip mode off :D

Chissà perchè le Cocorosie non mi hanno mai incuriosito, nemmeno nei periodi in cui ero in fissa col Devendra ;)

Il Principe qualunque cosa faccia lo adoro...country, folk-rock, sono alla sua mercè ;)

FeelGlass ha detto...

il nuovo di bonnie è superboring :(

birdantony ha detto...

feelglass, tu quoque...
:)

Lucien ha detto...

Qualunque 10 merita sempre un attento ascolto. Nel weekend!

Anonimo ha detto...

.....sono arrivato troppo tardi....!?
:(

FaseREM ha detto...

Anche io, non trovo più nessun link attivo per questo album :( HELP ME OR SOB WITH ME!!!

Kole ha detto...

http://forum.funkysouls.com/go.php?http://sharingmatrix.com/file/2665669/Samamidon_-_I_See_The_Sign_(2010).rar

cheers !

birdantony ha detto...

thank you, my friend! :)