venerdì 1 gennaio 2010

Per cominciare l'anno in bellezza..

.. dopo il queer-baroque di Jamie McDermott e i suoi The Irrepressibles, qualche altro discazzo di rilievo a cominciare dai paladini assoluti della critica (con Animal Collective e TV On The Radio)..

LIARS - Sisterworld


Il quarto e forse l'album più accessibile della discografia di questa band newyorkese di stanza a Berlino. Sempre abbastanza sperimentali, ma accantonati i concept (non solo tematici, ma anche strumentistici) qui ritrovano la forma canzone in una veste decisamente più addolcita rispetto al funk-punk degli esordi. In attesa degli Arcade Fire il miglior alt-rock di inizio 2010, senza ombra di dubbio. Voto: 8,5



Get Well Soon - Vexations
Ho visto Kostantin Gropper (il cantautore berlinese aka Get Well Soon) per caso la scorsa estate ad Ancona. Concerto interessante che riproponeva per intero l'altrettanto interessante album d'esordio. In 'Vexations' c'è però un ulteriore salto di qualità: il cantato rimane sempre malinconico-dimesso (alla quasi conterranea Soap & Skin), ma circondato da un florilegio orchestrale classico alla Sufjan Stevens. Classico, ma non barocco. Hannon e non Wainwright, insomma. Voto: 8



Beach House - Teen Dream



Il dream-pop degli anni dieci comincia da qui. Alla loro terza prova Victoria Legrand e Alex Scally trovano la sintesi perfetta fra ritmica e cantato e fra realtà ed onirismo. Tastiere interstellari e passioni terrene per un vero e proprio gioiellino che bilancia perfettamente le pschidelie degli Animal Collective con le melodie dei Grizzly Bear. Assolutamente da provare! Voto: 9

3 commenti:

Marco (Cannibal Kid) ha detto...

il 2010 promette molto bene
i beach house hanno fatto un gran disco
liars e get well soon me li ascolterò grazie al tuo blog
so, thank u!

SigurRos82 ha detto...

Beach House e Liars tra i primi che ascolterò! Grazie per averli già resi disponibili :)

E buon 2010, bird! :)

Anonimo ha detto...

altra tristissima notizia di questo inizio anno, dopo la scomparsa di Vic; all'età di soli 37 anni è scomparsa Lhasa De Sela, cantante di origine messicana che io più volte avevo "sponsorizzato". R.I.P.
HELP!